> AOB2 > La Società

La Società

Acque Ovest Bresciano Due S.r.l
E' una Società totalmente pubblica (vedi assetto societario), composta dalle Società che gestivano i servizi idrici nel territorio e dai Comuni che gestivano i loro servizi idrici in economia. Effettua la gestione del servizio idrico integrato della zona Sebino – Franciacorta - Pianura Occidentale appartenente all’ Area Omogenea Ovest dell’ATO della Provincia di Brescia e svolge la propria attività in favore dei Comuni soci. Soprattutto, è soggetta al controllo da parte dei Comuni, analogo a quello che gli stessi esercitano sui propri servizi, attraverso il Comitato di Vigilanza composto da tutti i Comuni che hanno sottoscritto l’Accordo di programma.
Le Società e i Comuni hanno conferito in Acque Ovest Bresciano Due S.r.l. il personale tecnico ed operativo già adibito alla gestione dei servizi idrici, le attrezzature e il know how di esperienza e professionalità in loro possesso.
 

Cenni storici
La legge n. 36 del 5 gennaio 1994 (legge Galli) ha stabilito i principi fondamentali della riorganizzazione del servizio idrico che ha come obbiettivi: la salvaguardia delle risorse idriche e il raggiungimento di più elevati livelli di efficacia, efficienza ed economicità nella gestione dei servizi.
L’obbiettivo principale è quello di riorganizzare i servizi idrici sulla base di ambiti territoriali ottimali, finalizzati:
a) al rispetto dell’unità del bacino idrografico o del sub bacino o dei bacini idrografici contigui,
b) al superamento della frammentazione delle gestioni,
c) al conseguimento di adeguate dimensioni gestionali, definite sulla base di parametri fisici-demografici-tecnici;
Conseguentemente, di assicurare gestioni in grado di svolgere il servizio con professionalità ed efficacia e di fronteggiare le richieste di interventi infrastrutturali e di investimenti.
Il nodo di tale riorganizzazione è rappresentato dagli Ambiti Territoriali Ottimali (ATO), che consistono in porzioni di territorio all’interno dei quali la gestione operativa dei servizi idrici può essere ottimizzata razionalmente con efficaci economie di scala e supportata da un adeguato numero di utenti serviti.
Il territorio della Regione Lombardia è stato diviso in 12 ATO, di cui 11 coincidono con i confini amministrativi delle Province ed 1 con i confini amministrativi del Comune di Milano.
L’ATO è anche la forma Amministrativa di programmazione, regolamentazione e controllo delle gestioni dei servizi idrici che viene esercitata in forma associativa da Comuni ed Enti Locali.
L’ATO della provincia di Brescia, che si è insediato il 18 giugno 2002, coincide pertanto con il territorio provinciale ed è comprensivo dei 206 Comuni bresciani e della Provincia di Brescia.

Il “Consorzio Autorità d’Ambito della provincia di Brescia” rappresenta la forma di cooperazione tra gli Enti locali ricadenti nell’ambito territoriale ottimale bresciano.
Il territorio dell’ATO di Brescia è stato a sua volta suddiviso in tre aree omogenee: Area Gardesana, Area Centrale ed Area Ovest. Quest’ultima è la porzione di territorio identificata in Valle Camonica, Sebino, Franciacorta e Pianura Occidentale ed è delimitata ad Ovest dal Lago d’Iseo e dal corso del Fiume Oglio mentre ad est, nella parte Sud, coincide approssimativamente con la strada provinciale SP IX per Quinzano d’Oglio.
In ognuna di queste aree è stato individuato un soggetto, con il compito di gestire i servizi idrici e dare attuazione al Piano d’Ambito predisposto dall’ATO, che è lo strumento di programmazione dell’Autorità d’Ambito, costituito dalla ricognizione delle infrastrutture, dal programma degli interventi, dal modello gestionale e organizzativo e dal piano economico-finanziario.

Il nostro territorio
Nell’estate del 2007, 40 Comuni e 2 Società pubbliche dell’Area Ovest si sono fatti promotori dell’iniziativa che ha portato alla sottoscrizione di un Accordo di Programma allo scopo di dare attuazione alla gestione coordinata dei servizi idrici nell’Area Sebino, Franciacorta e Pianura Occidentale, secondo i nuovi modelli stabiliti.
È stato così avviato il percorso di costituzione di un soggetto societario, idoneo a ricevere da parte dell’AATO il compito di riorganizzare e razionalizzare i servizi idrici e di realizzare gli investimenti previsti dal Piano d’Ambito, che ha portato alla costituzione di Acque Ovest Bresciano Due S.r.l.